Pubblicato:
Condividi:
FacebookTwitterLinkedIn

L’inglese divertente di e con John Peter Sloan

The cat is on the table.
Where is Jenny’s book?
What did you do last summer?

Quanti i ricordi di pomeriggi passati a studiare il past simple, il present continuous, il future perfect? Quante le frasi costruite (correttamente?) con il genitivo sassone? Quante le tabelle completate con i verbi irregolari?

Con quali risultati: un inglese fluente o un inglese mediocre?
Se la risposta tende verso la seconda direzione significa che è giunto il tempo di prendere in mano la situazione e rimettersi in gioco… letteralmente!

L’inglese spiegato bene!

Come?
Con un corso “speciale” di inglese.

È ora di rivoluzionare l’insegnamento e, di conseguenza, l’apprendimento della lingua inglese, oggi più che mai richiesta in ogni settore professionale.

Lo sa bene John Peter Sloan, attore comico, autore, cantautore e insegnante, che ha fatto dell’umorismo, del gioco e del divertimento i capisaldi di un nuovo metodo di insegnamento dell’inglese, sua lingua madre.

John Peter Sloan

Per comprendere la metodologia didattica utilizzata da John – che permette di mettere in pratica fin da subito la produzione orale velocizzando l’ascolto, la comprensione e la risposta – titolari e collaboratori di imprese associate a Confartigianato Imprese Vicenza sono invitati allo show di John Peter Sloan questo venerdì, 10 maggio, dalle 20.45 alle 22.45, nella sala fondatori del Centro Congressi Confartigianato Imprese Vicenza, in via Enrico Fermi 201.

Se gli spunti della serata piaceranno, qui si possono trovare tutte le informazioni sul corso innovativo che prenderà avvio da metà maggio.

“Dicono di noi”

“Non seguo l’ordine canonico dei manuali, perché significherebbe insegnare la grammatica come si fa abitualmente – spiega così, John, il suo metodo -. Punto, piuttosto, tutto sulla velocità e dò subito gli strumenti per costruire delle frasi e iniziare a parlare. L’umorismo è invece un modo per sbloccare lo studente. Se sei teso e impaurito non impari niente. Per questo è importante alleggerire l’atmosfera giocando un po’”.

“Utilizzare l’inglese nelle attività di tutti i giorni rappresenta per gli imprenditori una delle competenze trasversali che non può oggi mancare. Abbiamo creduto sin da subito in John e nel suo metodo – così riferisce Cristian Veller, Presidente della Categoria ICT di Confartigianato Imprese Vicenza -. A fronte delle esigenze delle migliaia di imprese che rappresentiamo e che quotidianamente devono affrontare esigenze, quali partecipare a fiere internazionali, condurre trattative o tenere conference calls con l’estero, presentare prodotti oltre i confini nazionali, dare formazione e assistenza ai clienti esteri… abbiamo risposto con una proposta tanto alternativa quanto efficace e funzionale: un corso di Business English, suddiviso in 3 diversi livelli di difficoltà, ma con un comune denominatore: il divertimento sano e produttivo.”

Let’s start!

Dall’inglese non si scappa. E allora, visto che deve essere affrontato, almeno che sia fatto con piacere e spirito di gioco!

Questo percorso di Innovarti è promosso dal Digital Innovation Hub di Confartigianato Vicenza con il prezioso supporto di CESAR Formazione, realtà che sostengono da sempre la capacità di trasmettere conoscenze, informazioni ed educazione in maniera pratica, rinnovata e al passo con i tempi.

Condividi:
FacebookTwitterLinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *